MIM 054780309  fomm08900a@istruzione.it  Cod. Mecc. FOMM08900A Cod. Fatt. UFA06U

Biodiversità a Cesenatico

Studiare la Biodiversità in classe, raccogliendo dati come veri scienziati attraverso il progetto iNaturalist.

Alla fine, conserveremo solo ciò che amiamo, ameremo solo ciò che conosciamo, conosceremo solo ciò che ci è stato insegnato”,  così scriveva Baba Dioum (ingegnere forestale senegalese, 1968),  unendo in una frase due grandi problematiche che caratterizzano la nostra epoca: la perdita della biodiversità e la perdita di conoscenza delle specie. 

Per cercare una risposta a queste problemi, tre classi della Scuola Secondaria di primo grado “Dante Arfelli” (1° e 2° M e 3°M) hanno iniziato il progetto, “BIODIVERSITA’ A CESENATICO!”. Un percorso di ricerca e azione per mappare, identificare e aumentare la biodiversità nel territorio comunale di Cesenatico. 

Il progetto, iniziato nel 2019, ha già identificato e mappato oltre 669 specie, di queste 168 specie sono insetti, 34 aracnidi, 63 uccelli, 228 piante e alberi, 35 molluschi, 12 mammiferi, 4 anfibi, 6 rettili e 22 specie di funghi. Un numero considerevole, visto che si riferisce ad un territorio fortemente antropizzato.

Con 57mila specie animali e 8000 specie di piante l’Italia è il paese con la BIODIVERSITÀ più variegata d’Europa. Il suo patrimonio estetico, culturale ed economico ha un valore inestimabile che va conosciuto e tutelato.

Educazione civica e biodiversità.

La conoscenza e la protezione della biodiversità sono obiettivi prioritari del ventunesimo secolo. Prima che sia troppo tardi. Ed è a scuola che questi temi vanno affrontati con la massima consapevolezza e profondità. 

Attualmente delle 8.300 specie di animali conosciute, circa l’8% si è estinto e il 22% è a rischio di estinzione. Questo dato è peggiorato di quasi il 10% negli ultimi 25 anni.

Secondo il Red List Index, che monitora oltre 20.000 specie di esseri viventi, il rischio di estinzione delle specie è peggiorato di circa il 10% negli ultimi 25 anni. Una tendenza che ci ricorda che la biodiversità sta diminuendo più rapidamente che in qualsiasi altro momento della storia umana.

La biodiversità è all’origine di praticamente tutto ciò che ha consentito lo sviluppo umano: nutrimento vegetale e animale, legno ed energia/costruzione, medicinali, fibre e indumenti, attrezzi, senza parlare dei valori spirituali che ha ispirato. 

Calosoma maderae

Comprendere il funzionamento degli ecosistemi, a vari livelli e nei loro processi di adeguamento alle attività umane, è un imperativo se si desidera salvaguardare le condizioni di vita delle generazioni future, in quanto la capacità biologica della Terra non è illimitata.

Avèrla Piccola, Lanius collurio

Lo Studio e mappatura della biodiversità urbana e della costa di Cesenatico (Forlì-Cesena), continua. Tutti possono aiutarci in quest’opera di conoscenza della ricchezza della vita, tutti possono partecipare alla salvaguardia della nostra casa comune.

Questo il sito del progetto: BIODIVERSITA’ A CESENATICO 

Scuola Secondaria di I Grado Dante Arfelli di Cesenatico. Classi 1° e 2° M e 3°M